La realizzazione di questo piviale trae ispirazione dal trittico del pittore Vittore Crivelli, โ€œ๐‘€๐‘Ž๐‘‘๐‘œ๐‘›๐‘›๐‘Ž ๐‘๐‘œ๐‘› ๐ต๐‘Ž๐‘š๐‘๐‘–๐‘›๐‘œ ๐‘๐‘œ๐‘› ๐‘†๐‘Ž๐‘› ๐‘๐‘Ž๐‘ ๐‘ ๐‘œ ๐‘’ ๐‘†๐‘Ž๐‘› ๐‘†๐‘’๐‘๐‘Ž๐‘ ๐‘ก๐‘–๐‘Ž๐‘›๐‘œโ€ datato 1475-1499. La tavola raffigurante l’opera รจ conservata a Cupra Marittima, nella chiesa dedicata al patrono della cittร , San Basso.

Lโ€™idea era quella di riprodurre il piรน fedelmente possibile il piviale indossato dal santo, ricreando nello specifico i numerosi decori presenti sugli stoloni del dipinto.


Richiedi un preventivo

Nel 1915 un terribile terremoto colpรฌ Avezzano distruggendo completamente il Duomo di San Bartolomeo, tuttavia solo un oggetto venne risparmiato e rinvenuto in mezzo alle macerie:un pilastrino decorato.

Il motivo a nastro di questo pilastro รจ stato quindi usato come base per la realizzazione del parato.


Richiedi un preventivo

Lโ€™ispirazione per questo progetto nasce dal soffitto della Chiesa parrocchiale di Santa Maria dell’Episcopio. Le ricche geometrie in oro che abbelliscono la parte centrale della navata, insieme alle arcate che fanno da contorno, sono state soggetto di analisi e studio del lavoro


Richiedi un preventivo

Il soffitto della Cattedrale, edificata a metร  del XIII secolo e riconosciuta come monumento piรน antico della cittร , รจ stato di ispirazione a questo progetto

Le ricche geometrie dei cassettoni dorati che adornano lโ€™interno del Duomo sono state soggetto di analisi e studio del parato.


Richiedi un preventivo

Progetto dedicato alla Basilica del Santo Sepolcro di Barletta, chiesa realizzata nel XIV secolo e famosa meta di transito per i pellegrini diretti in Terra Santa.

Lโ€™ispirazione per questo progetto nasce dagli affreschi absidali che adornano lโ€™interno della Basilica, nello specifico un piccolo dettaglio รจ stato base nella creazione degli stoloni.


Richiedi un preventivo